le cicale

Le cicale sono insetti, meglio conosciuti per la famosa canzone, ma sono degli insetti molto interessanti di cui vale la pena approfondire.

Le cicale appartengono all’ordine Hemiptera, sottordine Auchenorrhyncha, superfamiglia Cicadoidea e famiglie Cicadidae (la stragrande maggioranza delle cicale) o Tettigarctidae (solo due specie).

Ci sono cinque sottofamiglie di Cicadidae: Derotettiginae, Tibicininae, Tettigomyiinae, Cicadettinae e Cicadinae.

Cicaline, cimici e pidocchi saltellanti sono parenti stretti della cicala.

Gli emitteri sono diversi dagli altri insetti in quanto sia la ninfa che le forme adulte hanno un becco (noto anche come rostro), che usano per aspirare fluidi chiamati xilema dalle piante.

È così che mangiano e bevono.

Il corpo di una cicala è composto da testa, torace e addome.

La testa presenta due antenne, due occhi composti, tre occhi semplici (ocelli), un clipeo che collega il becco alla testa (il clipeo sembra la griglia di un veicolo a combustione).

Il torace è dotato di due serie di ali (ali anteriori e posteriori), sei serie di zampe, spiracoli per respirare, opercoli che coprono il timpano (“timpani”) e nei maschi delle specie che li hanno, timpani e coperture del timpano.

L’addome presenta tergiti (dorsali) e sterniti (ventrali), più spiracoli per la respirazione e gli organi riproduttivi.

Cicadidae e Tettigarctidae hanno grandi differenze anatomiche, che puoi conoscere qui.

Il nome

Le cicale sono chiamate semi in Giappone, cigale in Francia e cigarra in Spagna.

Ciclo vitale

Le cicale iniziano la vita come un uovo a forma di riso, che la femmina deposita in un solco che fa in un ramo di un albero, usando il suo ovopositore.

Il solco offre riparo ed espone i fluidi degli alberi, di cui si nutrono le giovani cicale. Questi solchi possono uccidere piccoli rami. Quando i rami muoiono e le foglie diventano marroni, si parla di flagging.

Una volta che la cicala si schiude dall’uovo inizierà a nutrirsi dei fluidi degli alberi.

A questo punto, sembra una termite o una piccola formica bianca. Una volta che la giovane cicala è pronta, striscia dal solco e cade a terra dove scaverà fino a trovare radici su cui nutrirsi.

In genere inizierà con radici di erba più piccole e si farà strada fino alle radici del suo albero ospite. La cicala rimarrà sottoterra dai 2 ai 17 anni a seconda della specie.

Le cicale sono attive sottoterra, scavano tunnel e si nutrono e non dormono o ibernano come si pensa comunemente.

Dopo un tempo che va dai 2 ai 17 anni, le cicale emergono dal terreno come ninfe.

Le ninfe si arrampicano sulla superficie verticale disponibile più vicina (di solito una pianta) e iniziano a perdere il loro esoscheletro di ninfa.

Liberate dalla loro vecchia pelle, le loro ali si gonfieranno di liquido (emolinfa) e la loro pelle adulta si indurirà (sclerotizzerà).

Una volta che le loro nuove ali e il loro corpo sono pronti, possono iniziare la loro breve vita adulta.

Le cicale adulte chiamate anche imagoe, trascorrono il loro tempo sugli alberi alla ricerca di un compagno.

I maschi cantano (o altrimenti vibrano l’aria o l’ambiente circostante), le femmine rispondono, l’accoppiamento inizia e il ciclo della vita ricomincia.

Ciclo di vita della cicala

Esistono tre tipi di cicli di vita della cicala:

  • Annuale: specie di cicala con cicli di vita annuali emergono ogni anno, ad esempio, le cicale di palude (Neotibicen tibicen) emergono ogni anno negli Stati Uniti e le Green Grocers (Cyclochila australasiae) emergono ogni anno in Australia.
  • Periodico: le specie di cicale con cicli di vita periodici emergono insieme dopo lunghi periodi di tempo, ad esempio Magicicada septendecim emergerà ogni 17 anni (scopri dove emergeranno dopo). Le cicale periodiche Magicicada sono organizzate in Broods, che corrispondono alla serie di anni in cui emergeranno. Solo le cicale periodiche sono organizzate da Broods a numeri romani.
  • Protoperiodica: specie di cicala con cicli di vita protoperiodici potrebbero emergere ogni anno, ma ogni tanti anni emergono insieme in gran numero, come certi Okanagana, a seconda di fattori come la vicinanza ad altre specie e l’accumulo di precipitazioni (Chatfield-Taylor 2020).

Quante cicale ci sono?

Esistono oltre 190 varietà (comprese specie e sottospecie) di cicale in Nord America e oltre 3.390 varietà di cicale in tutto il mondo.