Ecosistema catena trofica

I livelli trofici sono le posizioni di alimentazione di tutti gli organismi in uno specifico ecosistema.

Puoi pensarli come livelli della catena alimentare o come una piramide di livelli trofici.

Il primo livello trofico, o base, di un ecosistema ha la più alta concentrazione di energia.

Questa energia viene dispersa tra gli animali nei successivi tre o quattro livelli.

Alcuni organismi, a causa delle loro dimensioni, funzione o comportamento alimentare, appartengono a un particolare livello trofico, sebbene a volte sia difficile collocare animali con comportamenti più complessi.

I livelli trofici descrivono cosa mangiano gli organismi.

Ci sono cinque livelli trofici chiave in un ecosistema, dalle piante semplici che ottengono energia dalla luce solare ai predatori all’apice nella parte superiore della catena alimentare.

Piante e Alghe

Le piante e le alghe costituiscono il livello più basso del sistema trofico.

Chiamati produttori primari o autotrofi, piante e altri organismi creano il proprio cibo usando la fotosintesi.

Utilizzando l’energia raccolta dal sole e le sostanze nutritive raccolte dal suolo o dall’acqua, le piante e le alghe possono produrre cibo. Pertanto, le piante e le alghe sono i principali produttori di energia e non hanno bisogno di consumare cibo da altre fonti.

Possono essere terrestri o acquatici.

 

Consumatori primari

Gli erbivori appartengono al secondo livello del sistema trofico.

Chiamati consumatori primari, gli erbivori mangiano solo piante e alghe come loro fonti di energia.

Gli erbivori non possono produrre il proprio cibo. Gli erbivori comuni includono:

  • la maggior parte degli insetti
  • conigli
  • mucche
  • antilopi
  • cervo
  • maiali

In un ecosistema oceanico, animali come lo zoo plancton o il krill che consumano alghe appartengono al secondo livello.

I consumatori primari utilizzano l’energia prodotta naturalmente dalle piante per funzionare.

 

Consumatori secondari

Un tipo specializzato di carnivoro appartiene al terzo livello del sistema trofico.

I carnivori sono organismi che predano e mangiano altri animali.

Gli animali che consumano solo erbivori appartengono al livello 3 e sono indicati come consumatori secondari.

Questo tipo di carnivoro utilizza l’energia che il consumatore principale raccoglie dalle piante che ha mangiato.

Animali come le volpi, che mangiano principalmente i conigli, sono consumatori secondari.

Anche animali come pesci, ratti, ragni e formiche possono essere consumatori secondari.

 

Consumatori terziari

Il quarto livello trofico comprende carnivori e onnivori che mangiano gli animali che appartengono al terzo livello.

Gli onnivori sono animali che mangiano sia piante che animali.

Gli onnivori consumano sia i produttori primari che i consumatori secondari.

Gli animali a questo livello sono chiamati consumatori terziari.

Questi animali tendono a ricevere meno energia dal loro cibo rispetto agli animali del terzo livello.

Questo perché l’energia creata dai produttori primari è stata trasferita e convertita almeno due volte dagli animali dei gruppi precedenti. Ogni volta che sali di livello trofico, l’energia disponibile viene ridotta di almeno una grandezza.

 

Predatori Apex

Il quinto livello trofico è il livello finale in un ecosistema.

È composto da predatori apicali che predano e mangiano i carnivori e gli erbivori nel quarto livello.

I predatori apicali sono in cima alla catena alimentare e non hanno predatori propri.

Consentono a ogni diverso livello trofico di sostenere livelli stabili di animali.

Leoni, alligatori, orsi, anaconde, orche assassine e falchi sono predatori apicali comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *